martedì 27 aprile 2010

Ritorno a casa

Bea incominciò a piangere: "Voglio tornare a casaaaa!!! Voglio la mia mamma!!!" Rita cercò di consolarla, ma sapeva che tra un po' avrebbe pianto anche lei...guardò Tommy e Mino, che se ne stavano sconsolati a testa bassa. Improvvisamente la stellina, che dal momento in cui erano giunti in quel luogo era rimasta immobile, come cristallizzata, ebbe un guizzo e....i bambini non trattennero un'esclamazione di stupore: la fata turchina comparve davanti a loro, ma questa volta era vestita di bianco e argento e irradiava la stessa luce della stellina."Bambini cari, ci ritroviamo! Com'è andato il vostro viaggio?""Abbiamo visto dei posti meravigliosi e abbiamo fatto delle cose fantastiche...ma non abbiamo incontrato neppure un sogno" disse Tommy tristissimo. "Davvero? Cosa hai fatto Tommy di così fantastico?" chiese la fata. "Io, io ...pensa!! Ho fatto il musicista...in una grande orchestra!!!" Ripensandoci si emozionava ancora. "Bene! - la fata sorrise -e tu, Mino? "Ho pilotato un'aereo...è stato troppo bello, bellissimo""Io, invece - intervenne Bea asciugandosi le lacrime- ho fatto la ballerina, ero proprio la prima ballerina e tutti mi applaudivano!!!" e un largo sorriso le illuminò il faccino. "E tu, Rita, cosa mi racconti?" "Io ho fatto da guida, ho accompagnato fin qui tanti bambini, ho raccontato loro tante belle storie, sapevo tutto sui luoghi e sulle cose che incontravamo strada facendo ...io sono stata tanto felice e tutti i bambini erano felici... - sospirò- mi sembrava quasi di essere in un sogno..." Si interruppe di colpo...rendendosi conto di ciò che aveva appena detto. Mino Tommy e Bea la guardarono sgranando gli occhi..."Ma ... ma...allora?!!?? " I bambini ora avevano compreso..."Dunque li avete trovati! -disse dolcemente la fata- il vostro obiettivo è stato raggiunto..."I quattro amici cominciarono concitati a parlare tutti insieme: "Sì, ma come facciamo? Cosa facciamo? E adesso dove sono? Come torniamo a casa? Cosa succede ora???"La fata li interuppe: "Non preoccupatevi di altro, io vi aiuterò a tornare....prendetevi per mano e chiudete gli occhi...siete pronti?"L'ultima cosa che Bea vide prima di chiudere gli occhi fu una splendente bacchetta magica che volteggiava sopra di loro...
Bea aprì gli occhi e riconobbe subito l'ambiente familiare: la sua cameretta.

"I sogni dei bambini" particolare - olio su tela, 50x40

Un tenue fascio di luce entrava dalla porta socchiusa. Udì la voce di sua sorella maggiore che raccontava a mamma e papà la giornata trascorsa a scuola...Udì la mamma che le diceva di parlare a voce più bassa perchè Bea stava dormendo. Avrebbe voluto correre subito ad abbracciare tutti, ma delle voci che provenivano dalla strada attirarono la sua attenzione...scese dal letto e si avvicinò alla finestra. Tanta gente era radunata nella via sottostante, tutti sembravano essere allegri e sereni, guardavano verso l'alto, si udivano esclamazioni di stupore... Bea alzò lo sguardo: vivide luci dai colori dell'arcobaleno illuminavano il cielo...si avvicinavano e dissolvendosi lasciavano cadere innumerevoli piccole stelle argentate...


Oltre le luci, lontano, quasi invisibile agli occhi di tutti, galleggiava un'arca sorretta da mille palloncini...
Stringendo al cuore la sua bambola, Bea sorrise..........
I sogni erano tornati!

"Giochi di fuochi" olio su tela, 50x40

9 commenti:

Giada ha detto...

Gran bel finale, anche se un po' mi spiace che la favola sia finita!Il dipinto con i fuochi d'artificio è uno spettacolo, mi piacciono tanto i colori...
Spero ci sarà presto un'altra favola! Alla prossima, Giada

Uapa ha detto...

Mannaggia, mi sono commossa! :')
E' un finale davvero bello, credo proprio che mi rileggerò tutta la favola dall'inizio!
L'effetto della luce intorno alla fata turchina è una cosa che mi è sempre piaciuta e mi ha sempre incantata, perché io non sono mai stata in grado di ricrearlo!
Comunque, seriamente, proponi la storia a qualcuno, corredata di disegni, perché è davvero bella.

Carla Regina ha detto...

Ciao Alessandra, grazie per aver firmato la petizione a nome degli animali, è una legge triste con la volontà di Dio sarà eliminato.
Il tuo blog è bello, I suoi quadri sono belli!
Baci

Ernestina ha detto...

Beeeelllaaaa!

nonnAnna ha detto...

Finale super strepitoso...manderà in brodo di giuggiole la nipotina "Bea"...
Peccato che l'avventura sia finita ma a noi per ritrovare i sogni basterà rileggere le tue puntate ed osservare i tuoi favolosi disegni
SALUTONI dai nipotini
Tante serene giornate e...aspettiamo la prossima
nonnAnna

Uapa ha detto...

Rieccomi qui!
Tu non ci crederai, ma stanotte ho sognato i personaggi di questa tua storia!
Si vede che mi ci sono proprio affezionata, da brava sognatrice... Oppure questi birbanti hanno deciso di intraprendere un nuovo viaggio alla ricerca di nuovi sogni? ;-)
Ancora complimenti :-)

Alessandra ha detto...

Grazie!!!! Temevo di annoiarvi, sono contenta che vi sia piaciuta!
Ricambio con affetto il saluto dei nipotini di NonnAnna!
Ahhahha!!!Uapa, addirittura nei tuoi sogni sono entrati...ehhh, sì, opto per la tua seconda ipotesi, probabilmente vorrebbero farsi un altro viaggetto!

Anonimo ha detto...

Ciao Ale,ci fai tornare tutti bambini!Sei fantastica! Grazie!
Da Mari

maria elena ha detto...

Hola Alessandra.. bellos tus dibujos y gran final !!!un besito