domenica 3 ottobre 2010

La tela paziente

C'era una volta una tela, nuova e bianca che insieme ad altre sue compagne attendeva che una pittrice la vestisse di tanti colori. Si rendeva conto di essere piuttosto grande e quindi più impegnativa... ma sperava che, prima o poi, quella Ale che l'aveva acquistata, si accorgesse di lei. Era un po' umiliante per una tela restarsene lì per tanto tempo col solito abito bianco...lei era nata per essere dipinta!!! Dalla sua postazione, la tela poteva scorgere tanti tubetti di meraviglioso colore ed un'infinità di pennelli di tutte le dimensioni e questo la faceva sognare: "Quando toccherà a me?" E il giorno arrivò! Ale la prese e la sistemò sul cavalletto poi cominciò a studiarla.... la guardava...s'allontanava e s'avvicinava..la scrutava attentamente... La tela sapeva che Ale stava pensando come vestirla e lei si sentiva emozionata. Accennò ad un timido sorriso... sì, anche le tele sanno sorridere!
Ale prese un grande pennello, spalmò tanti colori sulla tavolozza e poi...iniziò. Lunghe pennellate lasciavano striature di colore sull'abito bianco della tela... prima il rosa, poi l'azzurro , poi un tenue giallo, una piccola punta di verde...ed i colori si amalgamavano magicamente tra loro dando vita a nuove tonalità!
La tela era felicissima e già pensava a come sarebbe stato il suo nuovo abito...Lei amava i colori, tutti! Ed ora, compiaciuta, rimirava quelle delicate tinte pastello che l'avevano ricoperta. "Evviva -pensò -ora ho uno sfondo!" E guardò un po' altezzosa le candide compagne ancora in attesa....
Rimase così alcuni giorni.... la tela sapeva bene che lo sfondo doveva asciugarsi ed, una volta pronto, la pittrice sarebbe tornata.
Infatti così fu. Questa volta Ale scelse altri pennelli ed incominciò a delineare morbide colline, piccole casette , alberi e cespugli. La tela non stava più nella pelle dalla gioia, questo era proprio l'abito che desiderava da sempre!!!
Poi osservò Ale che puliva i pennelli e se ne andava..."Tornerà domani-pensò tra sé-e chissà quali altri colori mi metterà addosso!" E così cominciò ad attendere, ma il giorno dopo non vide nessuno, neanche il giorno seguente e così per tanti giorni...
La tela cominciava a preoccuparsi e decise di far sentire la sua piccola voce...raccolse tutto il fiato che aveva nella sua gola (di tela) ed iniziò a chiamare: "Aleeee.....Aleeeeeeeeeee"
"Non posso occuparmi di te in questo momento-rispose la pittrice- sono impegnata con le "Bambinose!!!"
"Le Bambinoseee? Che razza di roba sarà mai questa?!?"Si chiese la tela, ma tacque. Non voleva irritare nessuno, meglio pazientare.
Ma i giorni passavano e lei continuava a restare in attesa. Decise di tentare nuovamente e farsi sentire:"Aleeeeeeeeeeeee....ci seiiiiiiiiiiii???"
"Scusami tela, ma sto intagliando dei timbri, devo prestare molta attenzione...ora non posso!!!"
La tela fu mortificata..."Ma come ? Ale intagliava della gomma? E leiii???"
Ancora una volta tacque. E' proverbiale la pazienza delle tele, la sua era infinita!
Intanto il tempo passava...e passava...e la tela era ormai avvilitissima.Ma non voleva rassegnarsi e decise di tentare per la terza volta: "Aleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!"
"Ascolta tela, sto colorando un quaderno Moleskine....
"Cosaaaa???? Questo era troppo!!! Un misero quaderno, coi suoi fogli piccoli e sottili era preferito a lei??? Leiiiii, così robusta, tesa, addirittura con un telaio di legno che la sosteneva...ma questo era un'oltraggio!!!" E la tela cominciò a piangere calde lacrime di tela, e piangeva e piangeva e le sue lacrime scioglievano il colore, lasciando sbafate striature sullo sfondo accuratamente pennellato.
Ale si precipitò..."Nooooooo, che stai facendo??? Non piangere ti prego!!! Ti stai rovinando!!!"
"Che importa, ormai??? Tu non mi consideri più! Non mi finirai mai! Rimarrò per sempre un'incompiuta!!! Che vergogna davanti alle mie compagne che potranno farsi ammirare appese ad una parete!! E avranno anche una cornice!!!"
"Hai ragione -disse Ale - scusa se ti ho trascurato un po', ma mai ho pensato di lasciarti incompiuta! Non preoccuparti, ti finirò... e ti darò colori, allegria, sogno ed incanto!"
La tela, smise di piangere e, asciugandosi una lacrimuccia disse: "Me lo prometti?"
Ale sorrise: "Te lo prometto!"
Alessandra Placucci "Lezioni di volo" olio su tela, 70x80

37 commenti:

nicoletta ha detto...

E' bellissimo, come è bellissima la storia, sei di una bravura straordinaria

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Sono rimasta attaccata al monitor, leggendo parola per parola per poi vedere questa bellissima e dolcissima esplosione di gaiezza, di serenità.
Un incanto Ale...veramente un incanto!
Questi rosati sono veramente dolcissimi.
Mi piace molto questa tua tela...ed ha trovato la Sua esplosione.
Complimenti grandi Ale.
ciaoooo

Carmen ha detto...

E come tutte le favole il suo lieto fine!....letta e riletta... proprio in un orario giusto....quando la realtà lascia spazio ai sogni e ora che me ne andrò a dormire sognerò da una di quelle deliziose mongolifiere...anzi credo proprio che in qualsiasi orario questa meravigliosa tela riuscirà a far spiccare il volo ai sogni ad occhi aperti di tutti noi che ti seguiamo.
Grazie per la poesia che trasmetti con i colori, le parole e le tue adorabili creature!
Notte
Carmen

elena ha detto...

meno male che l'hai dipinta... se no mi metevo a piangere!!! :) bella! ciao

manifattive ha detto...

avrà pure apettato ma ne è valsa la pena!
...........un modo fiabesco........
Baci S.

Rita B. ha detto...

Ciao Ale! Il quadro è stupendo!Un'armonia tenue di colori pastello!E notevole la tua fantasia, per esempio nell'inventare le diverse mogolfiere!La fiaba mi ha fatto molto sorridere :))) per la tua ironia ( lacrime di tela e gola di tela: troppo forte!)Un bacione grosso!

Beta ha detto...

Bella la storia... e le tue mongolfiere mi piacciono da impazzire! Un caldo abbraccio

Gabriella ha detto...

Una storia magnifica, la pazienza della tela è stata grande ma ne è valsa la pena attendere tanto.
Chiudi bene porte e finestre potrebbe succedere che le farfalle volino via con la tela!

Sei bravissima.

Buona settimana Gabriella

Giada ha detto...

Sei sempre mitica! Questa tela è uno spettacolo, deve essere stato veramente impegnativo terminarla date le dimensioni, me la ricordavo quando c'era solo lo sfondo, adesso è perfetta. Le farfalle sono bellissime (ne ho riconosciuta una, è una Vanessa Io in altro a sinistra).
Bacione!

chiara ha detto...

BRAVA Alessandra e brava e paziente anche la tela. bellissimo questo post... mi hai fatto iniziare benissimo la giornata,
un abbraccio


chiara

Maggi Co ha detto...

¡¡Madre mía!! Qué maravilla. Me encantan las mariposas :-D

daniela ha detto...

CREDO FERMAMENTE CHE OGGI QUESTA E' LA TELA PIU' FELICE CHE CI SIA!!!!!
Quasi quasi vorrei essere io al suo posto!!!
E' talmente bella che mi ha commosso!!!

VandaQC ha detto...

Che meraviglia! Sono commossa ! Non ho parole è tutto così bello!!!
Un artista nell'arte e nel cuore!
Con tantissima ammirazione
felici giornate
Vanda

mimì ha detto...

Ale sei bravissima e hai un animo ricco di colori.

Uapa ha detto...

Questa tela può ben dirsi orgogliosa, è proprio bellissima :')
Mi sono commossa a leggere la storia, è dolcissime... E mi sento un po' in colpa, perché anni fa mi hanno regalato una tela bianchissima e non l'ho mai dipinta, perché in realtà non ne sono capace... Mi sono limitata ad usarla come sfondo per le fotografie... Dici che anche lei si sente depressa? :-(

Sabrina ha detto...

Ne è valsa davvero la pena aspettare... sono convintissima anch'io che la tela si senta soddisfatta ed enormemente felice!!!
Sei bravissima... come al solito ^___^
Un abbriccio, ed alla prossima tua meraviglia... KISSES!!!

Valeria ha detto...

Le tue creature mi lasciano sempre senza parole...è magnifica semplicemente

RobbyRoby ha detto...

sono rimasta incantata.
Bella la storia e molto brava.
Tutto fantastico

Krilù ha detto...

Simpatico racconto con un bellissimo lieto fine: la pazienza della tela è stata premiata alla grande!!!!

eli ha detto...

Che carina la storia della povera tela!
Ora vado a lavorare prima che i miei "incompiuti" si mettano pure loro a piangere! Non vorrei ritrovarmi in un lago di colla e pittura ihihihihih!

buona settimana ;)

Elena ha detto...

.... ma.... non ho mai letto un post così lungo con tanta passione... ero veramente in pena per la tela... non farlo mai più!... povera creatura! l'hai fatta soffrire!
Scherzi a parte le tue tele ti rispecchiano...mi piace molto come sei! Ciao

Francesca-Kinà ha detto...

Semplicemente incantevole...sognante...dolce e soffice, complimentissimi..Kinà

Alessandra ha detto...

Non so come e non so perchè è sparito per la seconda volta il mio commento, senza lasciare traccia! Allora ritento...per esprimervi il mio grazie! Grazie per la vostra gentilezza, per la vostra fantasia.. perchè siete spiritose ed ironiche, dolci e affettuose! Speciali, insomma!
Un forte abbraccio e, non temete, la tela è ora ancora più felice, perchè le ho appena comunicato che avrà anche una sua cornice!
Buona settimana a tutte!

Liza ha detto...

Ciao ,poetessa Alessandra....certo che hai fatto un post fantastico!!!Il dipinto è come sempre favoloso!!!Ciao,bacioni...Liza.

Marshall ha detto...

Questo post mi è piaciuto un sacco! Non solo hai dipinto la tela (che ha delle tonalità che mi incantano,tonalità da fiaba...)ma hai saputo dipingere anche la sua storia, tenera e divertente al tempo stesso. Brava!

nonnAnna ha detto...

Il cielo è di un tristissimo grigio autunnale con minacciosi nuvoloni neri ed io, prima di affrontare una nuova giornata superimpegnata, ho voluto fare un salto da te per ricaricarmi...
decisamente questo tuo post ha più che ottenuto l'effetto che desideravo!!! Sei sempre FAVOLOSA!!!
Ti ringrazio per tutte le dolcissime emozioni che riesci sempre a darmi.
Adesso devo scappare.
Tante serene giornate a tutti
nonnAnna

perlAmica ha detto...

Carissima Alessandra, i tuoi dipinti sono pura poesia!!!
La storia della tela è tenerissima!

Baciii
Cri&Anna

maria elena ha detto...

hola querida amiga.. te ha quedado maravillosa tu creación !! verdaderamente una explosión de color y sensaciones en el cielo !! un beso grande

Maggi Co ha detto...

Aaaaaaaaaaaaaaaah Y ¡¡Gracias por compartir este proceso creativo!! Es impresionante...

Noëlle ha detto...

How wonderful!
I enjoy a lot your world!

Tiziana Nidodilana ha detto...

Meravigliosoooooooooooooooo!

Ninfa ha detto...

Che bel post fantasioso, raccontato dalla "voce" della tela! Se mi dovessero chiamare tutti i miei incompiuti, penso che diventerei proprio sorda! La tela che hai dipinto è molto bella Alessandra, con quella atmosfera così romantica e ovattata. Ciao!

Titty ha detto...

Meraviglioso!! Mi ha appassionato anche la storia raccontata.. una meravigliosa fiaba a lieto fine che è il tuo dipinto!!!:D

BARBARA ha detto...

Un'artista a 360°!!!!Brava!
Quando metti una bella foto dei due cucciolotti di casa!??

ANTO ha detto...

ciao cara, bellissimo tutto..la storia, il dipinto, i timbri ed il quaderno. Sei mitica. Se mi farò la casetta nuova ne acquisterò sicuramente qualcuno, li vendi vero? bacioni Anto

Irene ha detto...

Che meraviglia Alessandra, mi fai sognare. Che modo meraviglioso di procedere e che risultati... mi faccio guidare dolcemente dalle tue parole e dai tuoi colori, voglio imparare anche io ! No, non a volare, a lavorare più serena, beh diciamo che è la stessa cosa Un bacione te lo meriti proprio!!!!!

*Maristella* ha detto...

Buongiorno carissima. Che meraviglia!!!
Io ti ringrazio (con tutto il cuore) per aver partecipato al mio Blog-candy!
Un abbraccio, *Maristella*.